Esposizione dal 21 al 31 ottobre 2017 opera in asta, lotto n.66, “Dimensionale cromodimanico”, acrilico su tela estroflessa riportata su tavola”, 50x70x3,8cm, 2016, presso la Galleria Poleschi Casa d’Aste via Sant’Agnese, 18 – Milano.

Esposizione dal 4 al 6 novembre 2017 presso lo spazio “La Posteria”, via Giuseppe Sacchi, 5/7 – Milano.

7 novembre 2017 ore 17.00, Asta n.21 di Arte Moderna e Contemporanea – Galleria Poleschi Casa d’Aste presso lo spazio “La Posteria”, via Giuseppe Sacchi, 5/7 – Milano.

L’opera “dimensionale” si appropria della tecnica dell’estroflessione, è una rivisitazione dell’estroflessione della tela applicata su tavola. La tela finita dai suoi confini fisici è la rappresentazione di uno spazio relativamente infinito, lo spazio definito dell’opera descrive l’infinito. Il supporto è tridimensionale (volumi e forme) e coglie la quarta dimensione, il nostro tempo. Sono opere dinamiche, poiché esposte alla luce naturale, le ombre e la luce create dal supporto estroflesso cambiano, rappresentando la variabile tempo. La superficie viene violata non solo dalla luce, ma anche da segmenti e da poligoni colorati estroflessi (cromodinamici). Mantenendo la stessa matrice (forma estroflessa) e cambiando i segmenti o i poligoni colorati estroflessi (con infinite possibili combinazioni) l’opera varia. I segmenti e i poligoni colorati estroflessi creano infinite sfumature autonome (infinitesimo cromatico) mediante la luce (cromodinamismo). Sono la sintesi di dimensioni multiple indagate a fondo ed entrano a far parte dell’opera, costituiscono la multidimensionalità (indagine fisica oltre la quarta dimensione).

Dimensionale cromodinamico, acrilico su tela estroflessa riportata su tavoala, 50×70